1. Se il prodotto distribuito con i vostri sistemi venisse in contatto con ortaggi o frutta possiamo mangiarli.

I nostri principi attivi con effetto REPELLENTI per gli insetti  sono a base di sostanze totalmente naturali  e quindi non hanno nessun problema in merito.

Anche i nostri principi attivi con effetto INSETTICIDA, se  utilizzati nei modi e nelle dose da noi suggerite, non creano alcun problema in questo senso. Infatti le quantità di principio attivo distribuito con i nostri sistemi è  inferiore rispetto ad altri sistemi in commercio e molto al di sotto delle quantità prescritte dalle norme.

Ovviamente la frutta e gli ortaggi andranno accuratamente lavati come andrebbe comunque sempre fatto.

2. Il vostro sistema anti zanzare uccide anche insetti utili come le api?

I principi attivi che vengono utilizzati nelle nostre cartucce possono essere con funzione INSETTICIDA o REPELLENTE.

I principi attivi REPELLENTI da noi utilizzati sono completamente naturali e quindi del tutto innoqui per gli insetti ma creano una barriera con profumazioni non gradite agli stessi.

I nostri principi attivi pesticidi, come  TUTTI gli insetticidi utilizzati in commercio, possono uccidere potenzialmente anche le api ma non con i micro-dosaggi che utiliziamo nei nostri sistemi. Inoltre noi consigliamo effettuare il trattamento automatico la mattina presto quando ancora le api non sono in giardino.

3. Possiamo utilizzare i vostri prodotti in prossimità di piscine o laghetti con pesci?

Nessun problema se utilizzate nelle nostre cartucce i principi attivi REPELLENTI che sono totalmente naturali (a base di rosmarino, origano, olio di Neem, ecc.)

Se utilizzate invece i nostri principi attivi con funzione INSETTICIDA, nelle dosi e modi da noi prescritti,  non creano alcun problema in prossimità di piscine mentre non vanno mai utilizzate in prossimità di bacini contenenti pesci.

4. Potete spiegarmi meglio cosa è contenuto nei vostri principi attivi INSETTICIDA?

Abbiamo due tipi di principio attivo INSETTICIDA che è bene alternare mensilmente per ottenere maggiori risultati.

Il nostro principio attivo CIP-250 è a base di CIPERMETRINA ad azione abbattente per la lotta contro mosche, zanzare ed altri insetti.  Il nostro principio attivo ETO-250 è invece a base di di ETOFENPROX  con effetto abbattente e lunga azione residuale. All’Etofenprox, è associata la Tetrametrina, che conferisce al formulato un rapido effetto abbattente e snidante e il Piperonil butossido, che sinergizza entrambi i principi attivi del formulato.

Entrambi i nostri principi attivi INSETTICIDI sono Presidi Medico Chirurgico Registrati al Ministero della Salute

APPLICAZIONI dei due principi attivi da noi utilizzati: Disinfestazioni civili: ospedali, alberghi, abitazioni, ristoranti, comunità civili, militari, religiose, ecc. Trattamento degli ambienti interni ed aree esterne. Industria alimentare: conserviera, dolciaria, casearia, lavorazione carni, enologia. Trattamento di tutti gli ambienti di lavorazione, dei magazzini, degli uffici ecc nonché di tutte le aree esterne adiacenti. Zootecnica: disinfestazione delle stalle e degli ambienti in genere destinati ad ogni specie di allevamento o ricovero animale. Mezzi di trasporto: carri e carrozze ferro.

ATTENZIONE – i principi attivi con funzione PESTICIDA da noi utilizzati, se usati nei modi e dosi corrette, non sono dannosi per l’uomo nè per gli animali terrestri e volatili ma non vanno invece utilizzati in prossimità di bacini con pesci.

Nei nostri sistemi anti zanzare viene utilizzato un quantitativo di principio attivo molto più basso rispetto ad altri prodotti sul mercato e le dosi distribuite rientrano abbondantemente entro le norme.

5. Posso utilizzare il programmatore che ho per il sistema di irrigazione anche come automatismo dei vostri sistemi anti zanzara il  programmatore che ho per l’irrigazione?

Certo se hai almeno una stazione non utilizzata del tuo programmatore. Puoi acquistare il nostro kit ZAN-LESS-EXT ed utilizzare un ‘elettrovalvola da posizionare prima del nostro porta cartucce P-CART  per comandare il settore anti zanzare. Consigliamo sempre di far partire per ultimo il settore anti zanzare per non lavare il prodotto anti zanzara distribuito dal nostro sistema.

Ti consigliamo anche di utilizzare un programmatore che abbia la possibilità di più programmi per inserire tutti i settori di irrigazione su uno di questi ed il settore zanzare su un altro programma. In questo modo avrai la massima autonomia nella gestione dei due sistemi.

6. Posso ampliare un vostro sistema ZANZ LESS esistente?

Certo, puoi acquistare uno o più kit ZANZ-LESS-EXT per ampliare un nostro sistema già esistente.

Unico accorgimento non fare linee di tubo di alimentazione da 16 mm più lunghe di 100 metri per ogni cartuccia.

Sarebbe preferibile, usciti dal nostro box di comando o dal nostro porta cartuccia, installare un raccordo a “T” per tubo di 16 mm per creare un anello chiuso per la linea di distribuzione. Se questo fosse impossibile cerca almeno di creare dopo il raccordo a  “T”  2 linee di tubo di lunghezza analoga (ad esempio un linea di 60 m e l’altra di 40m). In quest’ultimo caso dovrai chiudere le due ali di distribuzione con due tappi fine linea.

Quindi se hai già un sistema ZANZ LESS-50 con una cartuccia potrai aggiungere collegato a questo massimo 1 kit ZANZ-LESS-EXT. Se hai invece un nostro sistema ZANZ LESS-100 con due cartucce puoi aggiungere 1 o 2 kit ZANZ-LESS-EXT per arrivare ad un copertura massima di 200 metri perimetrali.

7. Come posso fare se il mio giardino supera i 200 metri di perimetro?

Puoi utilizzare più kit ZANZ-LESS-100 collegati a più rubinetti del tuo giardino e ampliati con i kit ZANZ-LESS-EXT necessari per coprire tutto il perimetro della tua casa. Ricorda di coprire oltre al perimetro anche aiuole, cespugli e altre zone ombrose e umide della tua abitazione.

Comunque il nostro ufficio tecnico il nostro ufficio tecnico è a tua disposizione all’email  progetti@dti.it o per telefono al n. 055 8736611.

8. Posso comandare da remoto il vostro sistema anti zanzare.

Certo, abbiamo varie soluzioni per questo ed il nostro ufficio tecnico è a tua disposizione all’email  progetti@dti.it o per telefono al n. 055 8736611.

Comunque per fare un esempio puoi acquistare uno o più sistemi ZANZ-LESS-EXT, secondo le dimensioni del perimetro e delle altre aree ombrose ed umide da coprire del tuo giardino e mettere come automatismo un nostro programmatore a batteria IP68 mod.LR-IP che andrà posizionato in prossimità del nostro porta cartuccia e comanderà una elettrovalvola a 9V.

Non avrai quindi bisogno di alcun collegamento elettrico in giardino.

 LR-IP è dotato di collegamento Bluetooth e potrà essere gestito a breve distanza con il tuo smartphone tramite l’app per iOS e Android.

Se vuoi avere anche il collegamento WiFi per gestire il tuo sistema da remoto ovunque tu sia dovrai  installare anche un’ interfaccia antenna LR-MB-10 e posizionarla il prossimità del tuo router internet.

L’interfaccia trasmetterà e riceverà le informazioni dai  programmatori posti nel giardino tramite un segnale LoRa e le invierà alla piattaforma dedicata e utilizzabile gratuitamente.

9. Esiste un sistema che può gestire da remoto sia il mio impianto di irrigazione che il vs sistema contro le zanzare.

Certo, lo puoi fare con un  programmatore per irrigazione che preveda il collegamento remoto WiFi ed abbia almeno una stazione libera. In questo caso normalmente si collega il sistema anti zanzare all’ultima stazione del programmatore per evitare che l’irrigazione diluisca  i principi attivi distribuiti dal sistema antizanzare. Sarebbe comunque preferibile utilizzare un programmatore con più programmi a disposizione. In questo caso è consigliabile utilizzare un programma solo per i settori di irrigazione e l’altro programma per le elettrovalvole che comandano i settori con sistema antizanzara.

Abbiamo però anche sistemi molto più evoluti che possono gestire da remoto ed alimentati a batteria e quindi senza bisogno di nessun collegamento elettrico in giardino, non solo il tuo impianto di irrigazione ed il tuo sistema anti zanzare ma anche la tua piscina ed il sistema di illuminazione esterna del tuo giardino.

Potrai quindi gestire da remoto tutto il tuo outdoor con il tuo smartphone o pc tramite l’apposita app e piattaforma web completamente gratuiti. 

Il nostro ufficio tecnico è a tua disposizione all’email  progetti@dti.it o per telefono al n. 055 8736611  per studiare la migliore soluzione per le tue esigenze.

10. E’ possibile automatizzare il vostro sistema anti zanzare con un programmatore Bluetooth.

Abbiamo vari apparecchi che consentono di automatizzare il nostro sistema anti zanzare con un apparecchio Bluetooth e anche WiFi.

Per farti un esempio puoi acquistare un nostro kit ZANZ-LESS_EXT ed un nostro programmatore da rubinetto Bluetooth modello BL-NR. In questo modo, tramite l’apposita App per iOS ed Android potrai gestire la programmazione del tuo sistema anti zanzare, a breve distanza dallo stesso, direttamente con il tuo smartphone. Sia i nostri sistemi anti zanzare che il programmatore BL-NR sono a batteria e non avrai quindi bisogno di nessun collegamento elettrico in giardino.

 Il nostro ufficio tecnico è a tua disposizione all’email  progetti@dti.it o per telefono al n. 055 8736611  per studiare la migliore soluzione per le tue esigenze.

 11. Posso installare da solo uno dei vostri sistemi anti Zanzare.

Certo, i nostri sistemi ZANZ LESS sono estremamente semplici da installare e non hanno bisogno di corrente elettrica in giardino. E’ sufficiente collegarli ad un rubinetto del giardino che abbiano un filetto da 3/4″ Maschio ed una pressione dell’acqua di almeno 1,5 bar.

Tutti i kit hanno istruzioni di montaggio e comunque il nostro studio tecnico è a disposizione per rispondere alle vostre domande all’email  progetti@dti.it o per telefono al n. 055 8736611 

Per chi invece volesse avere il sistema installato da professionisti possiamo indicarvi nostri installatori professionisti in tutta Italia.

12. Posso usare i vostri sistemi anti zanzare anche per piccole terrazze o giardini?

Certo se avete una piccola terrazza, una veranda, un gazebo o un piccolissimo giardino potete acquistare il Kit ZANZ LESS-30 (cod. 938430) e  installare voi stessi rapidamente l’impianto anti zanzare. 

Comunque il nostro ufficio tecnico è sempre pronto per dare ulteriori informazioni scrivendo all’email  progetti@dti.it o per telefono al n. 055 8736611

13. Ho installato un vostro sistema ZANZ LESS 50 ma alcuni getti non polverizzano bene. A cosa può essere dovuto?

Quando si installa un sistema ZANZ LESS perimetrale è buona norma, prima di introdurre nel porta cartucce la stessa contenente il principio attivo scelto,  spurgare le tubazioni per togliere eventuale sporco e aria rimasta all’interno.

Come spurgare le tubazioni da aria e sporco:

– Se siamo in fase di installazione del sistema, prima di inserire la cartuccia con il principio attivo all’interno del porta cartuccia, consigliamo di posizionare i terminali del micro tubo e le astine rigide per il montaggio degli  erogatori dove previsto ma senza per il momento avvitare gli erogatori. In questa fase potete anche lasciare momentaneamente aperta una o più uscite fine linea del tubo da 16 mm per l’alimentazione idrica. Tramite il comando manuale del programmatore fare partire per qualche minuto l’impianto fino a quando non è uscita tutta l’aria presente nelle tubazioni. Fatto questo potete avvitare gli erogatori sugli adattatori per micro-tubo o su astina rigida. Fate attenzione ad avvitare l’erogatore in maniera diritta arrivando fino a fine corsa del filetto aiutandovi se necessario con l’apposita fustella di colore arancio. 

– Se avete invece già installato tutti gli erogatori, ad esempio ad inizio di una nuova stagione di funzionamento, potete svitare momentaneamente uno o più tappi fine linea da 16 mm e far partire manualmente l’impianto con il comando manuale presente sul programmatore fino a quando non esce più aria dal tubo a fine linea. Se nonostante questo alcuni erogatori continuano a non polverizzare bene potete provare a svitarli dall’adattatore o astina su cui sono installati per fare uscire l’acqua dagli stessi. Potete anche soffiare all’interno dell’erogatore per sentire se l’aria passa liberamente o ci fosse qualcosa all’interno ad ostruire il passaggio.

14. Cosa posso fare se gli erogatori sono ostruiti a causa del calcare?

Puoi provare a smontare gli ugelli intasati dal calcare e lasciarli immersi in un bicchiere con acqua ed aceto per 24 ore. Soffia poi all’interno dell’entrata con filetto e senti se l’aria esce liberamente dalla parte opposta. Rimonta l’ugello in maniera diritta fino a fine corsa sul terminale del micro tubo o nell’astina rigida. Fai partire manualmente l’impianto per vedere se tutti gli erogatori polverizzano correttamente.

15. Che differenza c’è fra i sistemi di disinfestazione insetti che vengono fatti periodicamente in maniera manuale rispetto ai vostri sistemi?

I sistemi più conosciuti per il trattamento disinfestante contro zanzare ed altri insetti sono quelli fatti manualmente da ditte specializzate mediante l’uso di prodotti insetticidi o repellenti. Con questa soluzione si ottiene un rimedio immediato ma l’operazione va ripetuta costantemente con una certa frequenza perché i risultati siano mantenuti.
Tutti i principi attivi insetticidi perdono infatti efficacia rapidamente quando sono esposti alla luce ed al vento e diventano totalmente inefficaci in caso di pioggia.
Per questo motivo i trattamenti manuali periodici necessitano di dosi di principio attivo importanti per garantire un buon risultato per qualche giorno (5-10 giorni circa). Se si verificano però delle piogge o per effetto dell’impianto di irrigazione i trattamenti manuali, anche se effettuati in maniera corretta, perdono totalmente o in parte la loro efficacia.
Quindi i trattamenti manuali, oltre ad essere molto costosi e di breve durata, necessitano di dosi di prodotto insetticida elevati e quindi più dannosi per l’ambiente e perdono l’efficacia in caso di pioggia.
Il nostro sistema ripete invece ogni giorno automaticamente il trattamento di notte o nelle prime ore del mattino, quando la luce è più bassa e quindi incide meno negativamente sull’efficacia dei principi attivi e sempre dopo la fine dell’irrigazione se esistente.
La ripetitività costante del nostro trattamento permette di utilizzare percentuali di principio attivo enormemente più basse e quindi più ecologiche rispetto ai trattamenti manuali.
Anche se piovesse è possibile effettuare un ciclo di trattamento manuale tramite il comando specifico dei nostri programmatori che garantiranno comunque l’attivazione automatica del sistema il giorno successivo mantenendo quindi la continuità nella barriera contro zanzare ed altri insetti indesiderati.

16. Come faccio a sapere quando cambiare la cartuccia con il principio attivo?
Ci sono due modi per capire quando cambiare la cartuccia con il principio attivo. Un  sistema si basa sui litri erogati dal sistema e l’altro sui giorni di utilizzo del sistema.

Se si utilizza principio attivo INSETTICIDA.

– Se si misura con il conta litri si consiglia di sostituire la cartuccia ogni 400 litri

– Se si preferisce il calcolo in giorni tenere conto che:

  • Se si utilizzano 25 ugelli sulla linea, con erogazione per 6 minuti ogni giorno (consigliato la mattina presto e sempre dopo l’irrigazione se esistente), la durata della cartuccia sarà di circa 25-30 giorni
  • Di conseguenza se utilizzeremo la metà degli ugelli e quindi 12 ugelli sulla linea, sempre con erogazione per 6 minuti al giorno, la durata della cartuccia sarà di circa 50-60 giorni.

E così via considerando il numero degli ugelli sulla linea ed il tempo giornaliero di erogazione.

N.B. In ogni caso, qualora si veda un sensibile ritorno delle zanzare, si consiglia la sostituzione immediata della cartuccia.

Se si utilizza principio attivo REPELLENTE.

– Se utilizziamo principio attivi REPELLENTE il sistema andrà fatto partire più volte al giorno ed in particolar modo quando ci sono le persone in giardino in modo da tenere lontane le zanzare ed altri insetti.
In questo caso è possibile fare il calcolo solo controllando il contalitri considerando di cambiare il principio attivo ogni circa 400 litri erogati.

Privacy Policy | Cookies Policy